Spazi educativi: nasce Piattaforma Infanzia

Piattaforma InfanziaNon si può guardare il futuro senza rendere il futuro oggi. E non si può pensare il futuro dei bambini senza ripensare agli adulti di oggi, senza fornire loro l’opportunità di confrontarsi confrontando il loro sapere, in rete tra di loro. Non possiamo restare chiusi nel nostro spazio, nemmeno nel nostro spazio di sapere.

Così lo scorso novembre Patrizio Paoletti lanciava Piattaforma Infanzia, lo spazio multimediale sui bambini voluto da Fondazione Albero della Vita e Fondazione Paoletti.
Piattaforma  Infanzia è un luogo di confluenza e di confronto dei diversi approcci e dei molteplici stakeholder che gravitano intorno al mondo dell’infanzia: un progetto che vede nella rete, nella trasversalità dei saperi, nell’informazione e sensibilizzazione alle questioni dell’infanzia e dell’adolescenza il proprio filo conduttore, all’insegna dei diritti e dell’educazione alla responsabilità sociale individuale e d’insieme.

Vuole sfruttare i vantaggi della rete per mettere in relazione persone e stakeholder diversi, in luoghi diversi per promuovere responsabilità e una cultura dell’infanzia. Una cultura che, nelle sue molteplici sfaccettature per lo sviluppo umano, offre nuovi modi di guardare alla realtà, abbracciare modi di vivere, sistemi di valori, tradizioni, credenze e pratiche perché ci si renda sempre più attenti, informati e sensibili nei confronti dei più piccoli.
Notizie dall’Italia e dal mondo, raccontando sia i diritti violati sia le buone notizie e le buone pratiche; interviste a chi lavora per promuovere i diritti dei bambini e degli adolescenti, perché ispirino modi operandi, valori e riferimenti.

Questa voce è stata pubblicata in asilo, bambini, minori e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>