Aumentano le offerte di lavoro nel sociale

Dal 2007 al 2011 l’occupazione creata dalle cooperative italiane è aumentata dell’8% facendo lievitare il numero degli occupati tra soci e non soci a da 1.28 milioni a 1.4 milioni circa. A rivelarlo è il primo rapporto sulla cooperazione in Italia realizzato dal Censis per l’Alleanza delle cooperative italiane.

Lavorare in cooperativa

Fonte: www.vita.it

Si tratta di un dato in totale controtendenza con quello che è il ben noto quadro di sistema, spiega il Censis, considerato che nello stesso arco di tempo l’occupazione in forza presso le imprese è diminuita del 2.3% mentre il mercato del lavoro ha subito una perdita di posti di lavoro pari all’1.2%. A trainare l’aumento dell’occupazione nel periodo considerato è stato il settore della cooperazione sociale, che ha registrato tra il 2007 e il 2011 un vero e proprio boom, con una crescita del numero dei lavoratori del 17.3%. Un incremento talmente solido da compensare la flessione di altri due comparti storici della cooperazione, quello dell’industria e quello delle costruzione.

Il ruolo chiave della cooperazione nella società e nell’economia italiana, in particolare nel presidiare il sociale è certificato anche da altri numeri contenuti nel rapporto che parla di oltre 300mila occupati nei servizi sociali, dove la cooperazione rappresenta il 23.7% del totale degli occupati. Non a caso proprio la sanità e l’assistenza sociale sono il comparto dove l’incidenza del mondo cooperativo sul totale degli occupati è più forte.

Questa voce è stata pubblicata in assistenza, associazioni, lavoro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>