Casa per disabili

Casa per disabiliSi chiama “Scuola di vita adulta autonoma” ed è un progetto all’avanguardia, in Italia, per condurre i ragazzi con disabilità verso una vita indipendente. Si tratta di una vera e propria casa, nel cuore di Milano in cui persone con disabilità intellettive o relazionali possono muovere, sotto la supervisione di un’equipe di operatori, i primi passi lontano dalla famiglia, testando la propria autonomia e valutando i percorsi possibili nell’immediato futuro. L’esperienza è iniziata grazie a una sinergia tra non profit ed ente pubblico. Il primo passo l’ha fatto il consorzio Sir (Solidarietà in Rete, network composto dalle coop) che ha acquistato con cofinanziamento della Fondazione Cariplo, l’appartamento dove attivare stabilmente la scuola di vita autonoma.

Da novembre 2010, data di apertura, fino ad oggi, sei persone con disabilità hanno vissuto nell’appartamento. Soltanto una di queste ha interrotto il percorso e richiesto il rientro a casa: lo scopo della scuola è, infatti, quello di porre solide basi relazionali ed emotive per un inserimento definitivo fuori dalla famiglia. All’interno della casa opera un team che copre le notti e valuta la capacità di autonomia degli ospiti: da lavarsi da soli al gestire tempo libero e spazi in comune, fino alla capacità di uscire, utilizzare i mezzi pubblici, recarsi nei luoghi di lavoro o di formazione.
Altro aspetto strategico, per la buona riuscita dell’esperienza, è la composizione del gruppo e la buona collaborazione della famiglia. L’emancipazione è un gioco di squadra, in cui i genitori supportano gli operatori a comprendere punti di forza e risorse, fragilità e spigoli da smussare.

Attualmente è l’assessorato alla Salute di Milano a finanziare la residenzialità nella scuola, attraverso una copertura economica giornaliera di 50 euro per ogni disabile inserito; le famiglie concorrono al supporto con una quota di 10 euro al giorno.

Questa voce è stata pubblicata in assistenza, disabili, famiglia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>