La forza alle donne

L’attività decennale della Fondazione Rita levi Montralci è sempre stata ispirata da una convinzione granitica: per salvare i Paesi poveri servono pochi euro, basta spenderli in istruzione e sviluppo culturale delle poopolazioni.
Un principio alla base anche dell’ennesima iniziativa, stavolta supportata dalla Conad e dall’associazione Nazionale italiana cantanti. Una collaborazione che si traduce in quasi 700mila euro che andranno a finanziare undici progetti per la formazione di personale medico, paramedico e di assistenza all’infanzia, in dieci Paesi dell’Africa.
Con un particolarità. Protagonista saranno le donne, “puntiamo su di loto perché vogliamo che riconquistino quei diritti che hanno visto sempre negati” ha spiegato la senatrice Rita Levi Montalcini, alla conferenza romana di presentazione dell’iniziativa.
Così le 210 borse di studio, interamente finanziate dalla Conad, serviranno a togliere di strada ma anche a formare ostetriche in Camerun, operatici per l’infanzia e infermiere in Eritrea o insegnanti in Ghana. A conclusione degli studi, le donne potranno poi svolgere la propria attività nei luoghi di appartenenza.
Il budget è di 698mila euro, ma può diventare di più. La Conad si impegna a raddoppiare e riconvertire in moneta i potenziali premi vinti dai suoi clienti grazie alle tessere di raccolta punti. Chiunque vorrà, potrà appoggiare gli undici porgetti e altre future iniziative.

Questa voce è stata pubblicata in assistenza, associazioni, donazioni, lavoro. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>