Lavoro disabili

Su un campione di 1167 persone maggiorenni con sindrome di Down, solo il 10% lavora con un regolare contratto di lavoro. L’integrazione lavorativa per loro è un obiettivo ancora tutto da centrare. Ma sempre più fondamentale, soprattutto perchè, grazie ai progressi della medicina, la durata della vita si è molto allungata. Oggi si può parlare di un’aspettativa di vita di 62 anni: su 38mila italiani con sindrome di Down, 23mila sono adulti. Per loro l’integrazione lavorativa è il primo tassello per vivere una vita normale. Proprio a questo scopo è nato uno spot pubblicitario, un invito rivolto alle aziende del settore privato e pubblico, perchè le buone intenzioni si traducano in azioni concrete. Un’idea nata grazie alla collaborazione tra l’Associazione italiana persone Doen onlus, l’agenzia Saatchi & Saatchi, la casa di produzione The amily, il Gambero Rosso Città del gusto e, infine, Medusa Film e Opus Proclama che da febbraio distribuiscono lo spot in oltre 300 sale italiane.

Questa voce è stata pubblicata in disabili, lavoro. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>